01 marzo 2008

04 ottobre 2007

H-saluti

...è che son qui, e c'ho da fà.

03 settembre 2007

Lavavetri reloaded

Ah, comunque adesso i lavavetri a Firenze son tutti sui treni.

28 agosto 2007

I'm back

Alè. Tornato dalla Sicilia.
Giusto un po' di foto come piacciono a me: alla rinfusa.

...c'è pure un esemplare di tipico pastore-incendario-siciliano (ei amico, senza rancore).

Update: Una delle mie foto su Ecoblog di oggi.

06 agosto 2007

Due volte dietro le sbarre per truffa e bancarotta fraudolenta, si mette a fare il promiscuo con gli altri detenuti...

Ecco chi è Don Gelmini.

Direttamente da Suzukimaruti.
Notare, addirittura, che è un'articolo del clericalissimo Quotidiano.net=Nazione, Resto del Carlino...

01 agosto 2007

Si brucicchia

L'inceneritore di Montale è stato chiuso per elevate emissioni di diossina nell'aria.
Cinque anni fa ne scrissi su un ormai defunto giornale di cronaca, giusto per spostare l'attenzione (mi sopravvaluto spesso) sul numero di controlli.
Allora, a livello di emissioni, tutto era pressochè a posto, seppur i dati su cui mi basavo (qui il bolletino giornaliero delle emissioni in aria a Pistoia) non fossero così in profondità.
E si capiva che i controlli non erano certo frequentissimi.

Il punto, a mia modesta opinione, è proprio questo: controlli c o n t i n u i, non qb, e piena trasparenza nella gestione e nella comunicazione. Insomma, fare le cose bene e dirlo.

Il consorzio gestore invece si è fatto sfuggire la cosa di mano.

Solitamente giudico la polemica inceneritore-si/inceneritore-no come un problema del tipo "not in my backyard". Questo perchè un inceneritore è contemporaneamente un vantaggio collettivo e un disagio localizzato. Ed il disagio localizzato se non lavori bene e comunichi con chiarezza ti esplode tra le mani.

E' quel che è successo. E probabilmente son cazzi. Proprio perchè il tutto potrebbe prendere una bella piega populista che porta dritto dritto a decisioni insensate. Ed a qualche furbetto che cavalca la protesta...

19 luglio 2007

23 maggio 2007

"Cosa non farei per una favolA"


...con ancora negli occhi le emozioni di gara5 di semifinale contro il pessimo professionista e grande giocatore Mario Boni...
Pistoia è in finale.
...su alcune magliette: "cosa non farei per una favolA"...

17 maggio 2007

L'estate di mio fratello

L'estate di mio fratello è un film giocoso e umoristicamente drammmatico. Ti fa vedere la vita con gli occhi dell'immaginazione di un bambino.
Certo gli ultimi 5 minuti "tengono" poco e sono forse un po' un'aggiuntina (come del resto ci conferma il regista presente in sala). Certo il regista è un timido-snob.
Però è un'opera prima, il metodo di distribuzione è innovativo (e ti fa capire che la distribuzione nelle sale conta molto di più del "mercato delle recensioni") e quindi sono contento di averlo "votato" andandolo a vedere.

09 maggio 2007

Tua Family day

Non ne posso già più del bla bla bla che imperversa circa il "Family day".
E nemmeno di questa Chiesa impaurita che equipara i Dico e le convivenze civili alla pedofilia e l’incesto.

07 maggio 2007

Tua Poste Italiane

...sarà che non sono troppo informato sull'argomento e che non faccio il giro di tutti gli ipermercati in cerca dell'offerta migliore, fattosta che scopro or ora che per avere una carta di credito alle Poste Italiane ti chiedono la busta paga.
Anche se hai il conto presso di loro.
E uno studente? un disoccupato?...
Macchessischerzadavvero

05 aprile 2007

La marcescenza di oggi e di ieri

L’Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo.

Pier Paolo Pasolini, 1962

22 marzo 2007

Exipolemico















E' appena uscito il mio nuovo pezzo per Exibart.
L'abstract non è l'originale. E purtroppo non ci sta a dire niente sui due periodi successivi(=non si capiscono). Suonava così:

2007, Hans Op de Beeck, Extensions, Galleria Continua, San Gimignano.
Potrebbero essere le coordinate bibliografiche di un trattato di etnometodologia…

La teoria microsociologica che indaga i metodi di cui i membri di un gruppo si servono per comprendere la loro stessa attività.
Extensions è questo. Una raccolta, inedita, di emergenze, esempi, urgenze circa le odierne consuetudini sociali e la relazione corpo/macchina. Corpo e macchina come estensioni l’uno dell’altro...

Qui altre foto molto più interessanti di quelle pubblicate.
...è oh, son polemico.

07 marzo 2007

Zurbaran su Flickr

...avevo un fotoblog. Oggi l'ho aggiornato.
Un po' alla rinfusa, ma tant'è...

P.S. siccome per ora non ho tempo di mettere tag e quant'altro, il gioco è capire chissà dov'ero.

23 febbraio 2007

21 febbraio 2007

Requiem in pacem










...volevo parlare del nuovo "logo Italia" dicendo che fa cagare. Guarda indietro, si basa solo sui colori della bandiera e sulla geografia, non comunica nessuno dei valori che potrebbero caratterizzare un'Italia moderna. Ed oltretutto ora non si potrà più cambiare (sarebbe un errore ancor più madornale).

In realtà è giusto così.
E' l'Italia che fa cagare e non cambia mai. Amen.

15 febbraio 2007

L'agitapopolo

Livorno 1 Espanyol 2

Lucarelli tuona: «Giocare a porte chiuse è una farsa [..] Ce ne ricorderemo alle prossime elezioni».

Già da tempo mi pareva che il Luarelli labronico pisciasse fuor dal vaso.
Ora, in un colpo solo, si dimostra: un bambino che non sa assumersi le proprie responsabilità, uno sprovveduto che fa un'affermazione grave (specialmente per questi tempi), un bulletto dalla minaccia facile.

Ma vien via oh

19 gennaio 2007

Green my Apple









In epoca di iPhone, vi segnalo la campagna Greenmyapple. Una campagna di Greenpeace international per spingere Apple ad una produzione industriale più rispettosa dell'ambiente.
La cosa che più mi ha incuriosito (oltre al fatto che non so come abbia fatto il mio amico Giona a conciliare le due cose) è che comunque gli autori si professano "Apple fans" ed aprono il loro sito web con il proclama "We love Apple".
Potrebbe davvero rappresentare un modo nuovo nel "guidare" le scelte industriali. Un'azione da consumatori (perchè questo siamo, tutti) responsabili.
Non quindi un approccio "contro", ma, nel caso Apple decidesse di collaborare, un processo condiviso che tra l'altro, per il produttore, varrebbe quanto un'azione di advertising mondiale.

P.S. Il sito web è proprio ben fatto: una copia intelligentemente rivisitata di Apple online. Da non perdere le proposte di pubblicità alternative e i video su yuotube.

03 gennaio 2007

C'è modo e modo















La pubblicità della Toshiba al teatro ci sta come il cavolo a merenda. Quasi controproducente.
Ci stava eccome, invece, la degustazione gratuita di chianti classico (non posso dire gallo nero perchè è un marchio registrato dagli ammericani) a fine spettacolo. Il tutto con sommelier, presentazione dei vini, descrizione del territorio... bravi.

02 gennaio 2007

Grido di guerra 2007

Mi aspetto molto dal 2007. Non ho ancora una visione di breve periodo... ma sono parecchio agguerrito...

15 dicembre 2006

Luca Neher 4ever

14 dicembre 22:30. Primo concerto virtuale italiano su Second Life per il cantante toscano Luca Nesti. O meglio, del suo avatar Luca Neher.
Panorama
Quel furbastro di Luca Nesti è riuscito a farsi un bel po' di pubblicità con questa storia.
Eppure qui ad Agliana (PT) gli hanno tolto pure la direzione artistica dell'ineguagliato "Giugno aglianese".....

P.S. e difatti "e un funziona nulla!"

Update: Su Youtube il singolo in versione Second life è stato postato una settimana fa. Devono essersi messi avanti con il lavoro.........

13 dicembre 2006

Scivolando con gli sci (in Calabria)

Firenze (!) è inspiegabilmente tappezzata da mega-affissioni della Regione Calabria che "si vende" con lo scatto di una pista di sci con annessa seggiovia very seventy... Un troiaio.

Probabilmente è una campagna integrata di cui fa parte la donazione dell'abete di Piazza San Pietro...

04 dicembre 2006

Per la serie "Tirarsela via blog"

...esce oggi il mio primo pezzo su Exibart.
Recensisco la performance-installazione di Marco di Giovanni.
Dopo esservi tediati con il mio contributo, vi consiglio davvero di vagabondare per il sito. Obiettivamente è una delle voci più autorevoli e frizzanti in tema di "arti", in Italia.